22 Giugno 2018


Cinque consigli per correre con il caldo

Le alte temperature non fermeranno i vostri allenamenti!

Non vedevo l’ora di presentarvi Cristina, fitness blogger di Run and the City: vediamo insieme quali sono le sue cinque regole d’oro per allenarsi e andare a correre anche in estate!

 

Se vi siete impegnati tutto l’inverno per arrivare alla prova costume preparati, non è questo il momento di mollare la presa con gli allenamenti o con il jogging, anche se le temperature elevate sembrano proibitive, anche se siete stanchi perché l’anno lavorativo finisce con le vacanze estive e voi non vedete l’ora di staccare la spina! Se amate l’attività fisica all’aria aperta, correre con il caldo non è impossibile ma, come per tutto, con un po’ di buon senso e qualche accorgimento può diventare anche piacevole.

1 – Correte al mattino presto o a tarda sera. Per fortuna la luce aiuta e si può quindi uscire presto al mattino e la sera fino a tardi. Se si abita in una grande città, la corsa mattutina è da preferire in assoluto, poiché l’aria è più pulita, fresca e leggera. Preparate la sera prima il vostro outfit e mangiate bene, anche carboidrati come riso o pasta integrale, bevete poco alcool (o evitatelo) e molta acqua fin dal giorno prima. Fate una colazione molto leggera, caffè incluso, e riservate quella abbondante per quando avrete finito l’allenamento. Uscire la mattina a stomaco vuoto non è un errore se il vostro allenamento non richiede sforzi ad alta intensità. Anzi, serve e bruciare i grassi e a riattivare il metabolismo per il resto della giornata. Se diventa un’abitudine, nel giro di poche settimane salire sulla bilancia diventerà un piacere.

2 – Idratatevi. Se non volete portarvi dietro una borraccia, scegliete un percorso dove siano presenti fontanelle. Durante il workout bevete a piccoli sorsi. Bere tutto d’un fiato una quantità eccessiva d’acqua serve solo a procurarvi vomito (in caso di allenamento intenso) o a riempire direttamente la vescica, con il risultato che dovrete correre al bagno.
Non fate l’errore, quando trovate una fontanella, di farvi la doccia! Se dovete continuare l’allenamento, bagnatevi solo la nuca e i polsi. Lasciate il corpo asciutto, anche se intriso di sudore.

3 – Reintegrare i liquidi persi dopo la corsa è altrettanto importante. L’acqua è sempre il rimedio naturale migliore ma a volte potrebbe non bastare. Dopo un prolungato sforzo muscolare e un’intensa sudorazione, è necessario reintegrare elettroliti e sali minerali. Potete prepararvi un energy drink fatto in casa, perché quelli in commercio spesso hanno un’elevata quantità di zucchero. Tenete in frigo l’acqua di cocco, un ottimo integratore naturale che, oltre ad essere rinfrescante, è una bevanda che offre molteplici benefici nutrizionali e terapeutici; ha proprietà antivirali, antibatteriche, antinfiammatorie e antiossidanti. Ricca di vitamine e di sali minerali, contiene vitamina C e vitamine del gruppo B, oltre a calcio, potassio, ferro e magnesio.

Allenarsi con il caldo

4 – Il diavolo è nei dettagli ma gli accessori fanno la differenza!
Potete usare occhiali da sole leggeri e progettati per la corsa. Indossate anche un cappellino, leggero e con visiera, vi proteggerà dai colpi di sole. Non dimenticate la crema da sole su naso e collo, potereste bruciarvi più di quanto crediate per effetto del sudore sulla pelle. Vestitevi adeguatamente, la tecnologia aiuta e un abbigliamento adatto può fare la differenza. Da evitare le maglie sintetiche e da prediligere i capi realizzati con fibre naturali e traspiranti.

5 – Sorridete, soprattutto quando incontrate altri runner che, al contrario di quello che si può immaginare, non stanno facendo meno fatica di voi. Il sorriso, soprattutto se ricambiato, è sempre la terapia migliore per mandare via preoccupazioni e pensieri cattivi, e godervi a pieno questo momento della giornata dedicato solo a voi stessi.

 



Una replica a “Cinque consigli per correre con il caldo”

  1. Assia ha detto:

    Ho lasciato la corsa da un po’ per un piccolo infortunio. Ultimamente prediligo la bici ma e’ tanta la voglia di ricominciare quanta la paura di non farcela…
    Qualche consiglio?
    Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è piaciuto questo articolo? Dai un'occhiata qui...