27 Aprile 2018


Piante da appartamento: scegliere le più adatte per ciascun ambiente della casa

Ogni pianta ha il suo angolo preferito, ecco una guida per pollici verdi e non!

In primavera viene subito voglia di portare in casa la bella stagione. E se non si hanno a disposizione un giardino o un terrazzo? Simonetta, blogger di “Aboutgarden, ci spiega come rendere verde e rilassante ogni ambiente della casa. Prendete nota dei suoi consigli di giardinaggio “indoor”!

 

 

Le piante identificate come da appartamento provengono in origine da habitat del sottobosco delle foreste tropicali e hanno quindi sviluppato nei millenni la capacità di vivere in ambienti poco luminosi dove è presente un alto tasso di umidità. Questa peculiarità fa sì che senza troppi traumi possano adattarsi a vivere negli ambienti domestici, purché si rispettino le condizioni di crescita richieste.

In generale, le piante in casa dovranno essere poste in ambienti molto luminosi, lontano però dai diretti raggi solari che altrimenti ne brucerebbero le foglie, lontano anche da fonti indotte di calore come quelle generate dai termosifoni. L’ideale è vicino a una finestra facendo attenzione alle correnti d’aria: per aumentare l’umidità, aggiungete un sottovaso riempito di argilla espansa e raggruppate più piante assieme per creare un microclima idoneo al loro sviluppo.

Le piante che hanno bisogno di maggiore umidità possono essere collocate in bagno dove i vapori dell’acqua saranno per loro salutari, tra queste tutto il gruppo delle felci, ma anche le orchidee che possiedono radici aeree e le Tillandsie, conosciute come figlie dell’aria.

 

Nel living, se lo spazio lo consente, coltivate piante che possono raggiungere grandi dimensioni come il classico Ficus benjamin e altre della stessa famiglia, lo Spatifillo o le palme come la Kentia. Sono oltretutto piante depuratrici dell’aria, capaci di contrastare l’inquinamento domestico prodotto da materiali come la formaldeide.
La tendenza più attuale vede il ritorno delle piante “vintage” come Monstera deliciosa e tutte quelle appartenenti al genere filodendro, oppure la Sansevieria trifasciata, conosciuta come lingua di suocera, altre del genere Calathea: l’importante è mescolare insieme più generi, così che l’effetto jungla sia assicurato.

In cucina meglio optare per piante di piccola taglia o ricadenti da collocare su mensole dove i rami penduli possano essere messi in risalto, come il classico Pothos o le edere o la bellissima collana di cuori, Ceropegia woodii. Una pianta vedette degli ultimi tempi, fotografata in molti ambienti d presente su tante riviste,  è la Pilea peperomioides, conosciuta anche come pianta delle monete, di facile coltivazione conquista inoltre per la firma delle sue foglie tonde.

La camera da letto è l’ambiente forse meno utilizzato della casa. se proprio volete circondarvi della loro presenza scegliete un mazzo di fiori, magari una collezione di succulente poste su un bel vassoio o un bel bonsai!



2 risposte a “Piante da appartamento: scegliere le più adatte per ciascun ambiente della casa”

  1. ELVIRA ha detto:

    Ho messo 4 semi di avocado in acqua e spuntato un fusto alto con 5/6 foglie molto belle ho paura che muoiono se le metto nella terra come posso fare per evitare un disastro ??

  2. Giovanna ha detto:

    e brava Simo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è piaciuto questo articolo? Dai un'occhiata qui...