17 Agosto 2018


Come pulire casa con metodi naturali e low-cost

Risparmiare aiutando l'ambiente è possibile!

È possibile risparmiare sulle pulizie di casa e contemporaneamente dare una mano all’ambiente? Oggi ho il piacere di ospitare nel mio blog Ilaria, blogger di Mammarisparmio.it. Qui i suoi preziosissimi consigli per risparmiare sui prodotti per la casa rispettando l’ambiente!

la casa rispettando l’ambiente!

 

E anche queste vacanze stanno per volgere al termine. Tempo di nuovi propositi e di…faccende domestiche! Le nostre case hanno sicuramente bisogno di una rinfrescata: perché non approfittare di qualche giorno ancora libero per dedicarci a quei lavoretti sempre rimandati?

Il tutto sempre all’insegna del risparmio e del rispetto dell’ambiente.

In questo post voglio parlarvi di qualche semplice trucco fai da te per utilizzare prodotti naturali che abbiamo in casa per fare le pulizie.

Quando ho un po’ di tempo, infatti, mi diverto ad auto-produrmi le cose, consapevole anche di fare una buona azione nei confronti dell’ambiente, dato che i prodotti industriali, tra chimica e plastica, di certo non fanno bene alla natura.

Personalmente non scelgo mai improbabili ricette per la casa troppo complicate come se ne trovano spesso online, ma preferisco detergenti semplici fatti con pochi e semplici ingredienti (altrimenti che risparmio è?) proprio come facevano le nostre nonne con i loro metodi fai da te.

Come pulire il forno dalle incrostazioni

Avete riaperto il forno e avevate rimandato la sua pulizia alla prossima volta, ma nel frattempo è passato un mese? Nessun problema. Con questo metodo anche le incrostazioni più ostiche non avranno vita facile. Servono del bicarbonato, dell’acqua frizzante fino a creare un composto abbastanza fluido. A questo punto depositatelo sopra le incrostazioni e i punti che hanno bisogno di essere sgrassati. Quindi spruzzate sopra dell’aceto bianco e lasciate riposare tutta la notte. Un vero trattamento di bellezza per il vostro forno che non vi deluderà!

Metodo per togliere i cattivi odori dalla lavatrice

Se durante le ferie avete lasciato la lavatrice con l’oblò chiuso, molto probabilmente una volta aperta non emanerà un buon odore. Il trucco è riempire il cestello di acqua calda, aggiungere un litro di aceto rigorosamente bianco e far fare un ciclo di lavaggio lungo alla vostra lavatrice. Quando il ciclo di lavaggio è circa a metà, spegniamo la macchina e lasciamo “riposare” per un’ora per disinfettare la nostra lavatrice. Quindi completiamo il ciclo di lavaggio. Inoltre l’aceto è anche un ottimo ammorbidente!

Ricetta per lavare i piatti in modo naturale

Servono il succo e la scorza di tre limoni (solo la parte gialla, mi raccomando!). Frullate il tutto e aggiungete due cucchiai di sale, date a questo il tempo di sciogliersi e frullate anche uno dei tre limoni per intero. A questo punto, fate bollire dell’acqua e dell’aceto (quanto basta) assieme al composto che avete ottenuto per circa trenta minuti. Una volta raffreddato, avrete il vostro detersivo naturale per piatti. Mettetelo in una bottiglia per detersivo per piatti e vedrete che i vostri piatti verranno belli sgrassati.

Come tappare i buchi sul muro

Magari sono piccoli, ma l’occhio cade sempre lì, vero? In quel foro sulla parete, così antiestetico, dove prima c’era una bella foto che ora non c’è più. Ebbene, c’è un metodo super veloce ed economico: il dentifricio di pasta bianca. Usatelo come uno stucco e vedrete che quel piccolo buchino sul muro non vi darà più fastidio. Peraltro il dentifricio è ottimo anche per lucidare l’argenteria: provare per credere!

Come togliere un alone da un mobile

Non ci credevo nemmeno io finché non ho provato. Avevo un brutto alone lasciato da una tazza calda dimenticata su un mobile. Avevo provato in tutti i modi a toglierla finché non ho provato con la maionese. Eh sì! Qualche cucchiaiata di maionese sul brutto anello, in posa per una notte intera. Un vecchio rimedio della nonna che ho scoperto anche io su Internet: il grasso della maionese viene assorbito dal mobile, facendo scomparire l’alone.

Come profumare gli armadi in modo naturale

Cambio di stagione, cambio degli armadi. Importante per ritrovare i capi freschi e profumati, utilizzate le bucce essiccate di arance, mandarini, limoni in piccoli sacchettini di cotone, utili anche a tenere lontane le tarme. Potete aggiungervi anche della lavanda, dei rametti di cannella. Le bucce d’arancia, inoltre, sono utili anche per accendere il camino in maniera ecologica (conservatele in un cestino da tenere pronto all’occorrenza).

E guai a buttare via i vecchi maglioni…

Se nel fare i cambi di armadio trovate maglioni ormai infeltriti, calze smagliate, camicie con i polsini lisi, non sbarazzatevene: fateli a pezzi e usateli come stracci per pulire e spolverare. Sembra una cosa abbastanza ovvia, eppure quanti sono a farlo? Ancora troppo pochi. Bastano semplici gesti come questo per fare bene alla Terra.

Meno produciamo, meno inquiniamo!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è piaciuto questo articolo? Dai un'occhiata qui...