14 Novembre 2019


“Adesso cucina tu!” torna in versione natalizia

La nuova sfida culinaria social MD si gioca sulla tradizione culinaria a Natale

Siete pronti per mettervi ai fornelli? Ormai la mia sfida gastronomica “Adesso cucina tu!” è diventata un appuntamento fisso per i clienti di MD, perciò ho deciso di proporla anche questo mese, in una versione speciale dedicata alle Feste.

L’ultima volta vi ho sfidati a preparare una colazione buona e biologica usando i prodotti della linea Bio MD. Stavolta la protagonista della sfida “Adesso cucina tu!” è la pasta, per la precisione la pasta di Gragnano Lettere dall’Italia MD.

Qual è la ricetta della tradizione di Natale a base di pasta che vi viene meglio? Mettete a bollire l’acqua sul fornello e fatemi vedere i vostri piatti migliori a tema “La ricetta natalizia della tradizione”!

Vi ricordate come si partecipa? Sul volantino MD valido fino al 24 novembre trovate il tema da seguire per prendere parte alla sfida culinaria “Adesso cucina tu!”, dove ciascuno di voi potrà realizzare una ricetta e condividerla su Instagram. La migliore ricetta a tema sarà pubblicata sul volantino cartaceo MD.

Ecco le regole per partecipare: 

1. Inventate una ricetta con almeno uno dei prodotti indicati sulla pagina del volantino “Adesso cucina tu!”

2. Fotografate il piatto realizzato, insieme alle confezioni dei prodotti utilizzati (almeno uno)

3. Pubblicate la foto su Instagram con l’hashtag #CucinaConAntonella, taggando @md_spa_

4. Inserite la ricetta completa nel testo del post

La ricetta più originale, più bella nell’impiattamento e più in linea con il tema proposto sarà pubblicata sul volantino MD.

Siete pronti?

Ricordate di seguire il tema non solo nella ricetta, ma anche nell’impostazione della fotografia: dev’essere il più natalizia possibile!

Ecco qui i prodotti che potete usare per partecipare alla sfida “Adesso cucina tu!”.

 

Li trovate in tutti i punti vendita MD: https://www.mdspa.it/punti-vendita

 

Alla prossima!

 

Antonella



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è piaciuto questo articolo? Dai un'occhiata qui...