28 Giugno 2019


Come organizzare al meglio le vacanze con animali

Suggerimenti, consigli, strategie

Andare in vacanza senza prima pensare al benessere dei miei cani? Impossibile! Voi che avete un animale domestico, come organizzate le ferie? Oggi sono felice di accogliere nel mio Blog due ospiti molto speciali: Louis, adorabile cocker di The Italian Dog Blog e la sua padrona Maria.  Scoprite i loro consigli per godervi le vacanze con il vostro cane o gatto!

 

Le vacanze sono alle porte, ma hai pensato a tutti i dettagli per vivere un viaggio a misura di tutta la famiglia, pet compreso? Nel 2019, dopo tanti sforzi e battaglie, finalmente, chi ha scelto di avere un membro della famiglia a quattro zampe, cane o gatto che sia, può finalmente dire di poter viaggiare con lui, senza troppe rinunce.
Basta usare alcuni accorgimenti, e fare le scelte più idonee alle proprie esigenze e all’indole del proprio cane (o gatto).

Come primo step, la scelta della meta: mare o montagna? Collina o città d’arte?  Noi, che non sappiamo scegliere, faremo TUTTO. In questo step è importante valutare le inclinazioni del quadrupede, quanto è abituato agli spostamenti e, magari, cosa può renderlo felice.

Scelta la meta, ancor prima della struttura, è importantissimo consultare il proprio veterinario di fiducia: valutare con lui, in base alla meta scelta, se vi è una profilassi antiparassitaria specifica, o delle vaccinazioni richieste (per esempio, nelle zone balneari è fondamentale intensificare la profilassi per la leishmanionsi; per alcune regioni è richiesto il vaccino anti-rabbia e così via). In più, un controllo sulla salute generale dell’animale è sempre consigliabile.

Altro step fondamentale è la scelta del mezzo: sappiamo esserci delle forti limitazioni per chi sceglie l’aereo, quasi nessuna per chi sceglie il treno o il traghetto, e totale autonomia per chi viaggia in auto.Qualsiasi mezzo si scelga, è importante valutare il grado di sopportazione del passeggero a quattro zampe: per esempio Louis è abituato a viaggiare in auto, e 1000km li affronta come se nulla fosse- ma lo facciamo da quando era cucciolo, e per gradi; mentre sul treno è decisamente più agitato.

E poi, la sua valigia: porta con te il suo cibo abituale – è probabile che tu possa reperirlo anche nel luogo di vacanza ma, non vorrai dover correre a cercarlo con lui che brama, vero?!

Porta sempre una ciotola pieghevole, o una borraccia: acquista acqua fresca, ma non troppo – non è per esser puntigliosi ma, con la grande sete data dal caldo, fargli bere acqua troppo fredda è rischioso.I suoi giochini preferiti, se hai modo inserisci nel bagaglio un gioco di attivazione mentale nuovo: le tue vacanze sono il periodo migliore per insegnargli come si gioca, e vivrai di rendita durante l’inverno.Snack per tenerlo impegnato o gratificarlo quando si sarà comportato bene e…

Scatta tante foto. Ti aiuteranno a rendere tangibile il ricordo dei momenti speciali vissuti insieme.

Partecipa e renditi portavoce della campagna anti-abbandono promossa da MD: #colbenechetivoglioMD . Pubblica una foto della vostra estate sulla loro pagina e/o utilizza l’hashtag!

Ha aspettato il tuo tempo libero per un intero inverno e, ora che è arrivato, regalatevi un viaggio, ne tornerete arricchiti entrambi.

E se sei stanco, se vuoi ritagliarti un momento di relax assoluto, senza orari, obblighi o pensieri, non sei un mostro, ma non abbandonarlo. Seleziona una struttura che possa prendersi cura di lui e coccolarlo in tua assenza. E’ importante fare il percorso di inserimento, per far abituare al distacco il tuo cane, senza traumi.

Quando tornerai a prenderlo, dopo qualche giorno, tu sarai rilassato, e lui sarà ancora più innamorato di te.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è piaciuto questo articolo? Dai un'occhiata qui...