22 Dicembre 2017


La tavola delle feste

Stupisci i tuoi invitati con una tavola indimenticabile

Le feste si avvicinano e hai ospiti a casa? Se vuoi fare bella figura devi organizzare tutto nei minimi particolari. Tovaglia, posate, segnaposto, centrotavola: tutti gli elementi sono da selezionare in modo coordinato e con gusto. Questo è il segreto di una tavola delle feste indimenticabile.

Ma andiamo per gradi. La tavola delle feste va organizzata seguendo poche piccole regole. Scopri insieme a me quali sono i consigli da seguire. Ecco come apparecchiare la tavola delle feste:

 

1) POSATE E TOVAGLIOLI

Utilizza un tovagliolo di stoffa, meglio se rosso. Con dello spago riunisci le posate e completa con decorazioni natalizie come pigne, aghi d’abete, bacche e fiori natalizi. Non dimenticare le posate da dessert. Ponile davanti al piatto, in senso orizzontale.

 

2) TOVAGLIA O TOVAGLIETTE?

Chi ha detto che su una tavola elegante non possono essere utilizzate le tovagliette? Se hai un tavolo dal colore particolare, lascialo nudo. Utilizza tovagliette dai toni natalizi e ripiegale in modo da creare un triangolo. Simulerai un albero di Natale su cui apporre una stella. Se temi di rovinare il tavolo utilizza come base una tovaglia neutra che funga da contrasto con le tovagliette.

 

 

3) ATTENZIONE AL PARTICOLARE

Apparecchiare la tavola delle feste significa curare tutti i momenti del pasto. Non dimenticare di presentare ogni portata con stile ed eleganza. Questo vale anche per il dolce. Pandoro e panettone vanno liberati dalla confezione e posizionati su un vassoio a tema con decorazioni e ornamenti natalizi.

 

4) IL CENTROTAVOLA GIUSTO

Una bella tavola natalizia è composta in primis da un bel centrotavola. Preparane uno con le tue mani: utilizza candele, pigne e fiori freschi. Le rose bianche contrasteranno alla perfezione il colore rosso della tavola. Puoi posizionare tutti gli elementi del centrotavola su una sfera di polistirolo o di spugna, ma attenzione a non lasciare zone scoperte: il risultato sarebbe poco elegante.

 

Alla prossima!

Antonella



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è piaciuto questo articolo? Dai un'occhiata qui...